In tutto il mondo una grande festa, simbolo vivo,
vitale e vissuto di un nuovo inizio.


Il Rebirth-day sarà quest’anno, e sempre di più nei prossimi, una fotografia del divenire dei progetti di arte sociale nati ne ll’edizione 2012 nel distretto culturale del Barro. Scuole e universi te energie nel solco del concetto del Terzo Paradiso, e che stanno segnando un nuovo modo di sviluppare una comunità. A questa progettualità del cambiamento siamo invitati tutti a partecipare, sia nella giornata della celebrazione, il Rebirth-day, che durante tutti gli altri giorni 360 dell’anno, in qualsiasi settore dell’ attività umana: dall’arte alla spiritualità, dalla cultura alla politica, dall’economia alla scienza, dalla produzione all’educazione. La trasformazione avviene grazie ad una grandiosa opera comune a cui ognuno può partecipare, grazie all’arte, motore di trasformazione sociale responsabile. Il Rebirth-day è la festa del Terzo Paradiso.
Il 21 dicembre, solstizio d’inverno nell’emisfero boreale e d’estate in quello australe, è una data celebrata dall’umanità fin dai tempi più remoti. Una connotazione fatidica di “fine del mondo”, tanto diffusa quanto priva di fondamento, è stata attribuita a questo giorno del 2012, riproponendo un tema ricorrente nelle mitologie e nelle religioni, così come nella narrativa fantastica e fantascientifica. A prescindere da qualsiasi fattore più o meno immaginativo, questa data assume oggi un senso simbolico, in quanto corrisponde effettivamente a una fase culminante della storia umana. Il dissesto ecologico dato dallo sfruttamento e inquinamento del pianeta, il fenomeno del consumismo combinato con la crescita demografica che conducono a una condizione di insostenibilità globale, la crisi delle culture che hanno determinato i modelli del pensiero e delle pratiche comuni, tutto ciò avviene congiuntamente a una crescita esponenziale dello sviluppo scientifico tecnologico che ha portato l’essere umano a un potere sia costruttivo, sia distruttivo mai avuto prima e, perciò, a un’estrema responsabilità. L’intera società umana si trova oggi alla resa dei conti, quindi ad affrontare un passaggio epocale che porta a una trasformazione complessiva. L’umanità ha vissuto due paradisi.
Il primo in cui era totalmente compresa nella natura. Il secondo in cui si é espansa in un proprio mondo artificiale cresciuto fino a confliggere con il pianeta naturale. È venuto il momento di dare inizio al Terzo Paradiso nel quale l’umanità riuscirà a conciliare e coniugare l’artificio con la natura, creando un nuovo equilibrio esteso a ogni livello e ambito della società. “Un passaggio evolutivo nel quale l’intelligenza umana trova i modi per convivere con l’intelligenza della natura” Michelangelo Pistoletto Si apre una prospettiva che include tutti, nessuno escluso, nell’impegno quotidiano ad attuare, secondo le proprie capacità e possibilità, questo processo di rinascita.

 
   


part. IVA 01270610130 - crams.lecco@tiscali.it

credits

 
home